DESIGN SUPER SHOW
2000/2020 evoluzione e mise-en-scène del design al Superstudio di Milano
 
un libro di Gisella Borioli
art direction e progetto grafico Flavio Lucchini
 
con introduzione di Beppe Sala, Giuliano Pisapia, Letizia Moratti, Stefano Boeri
e i contributi di Aldo Cibic, Alessandro Mendini, Carlo Ratti, Doriana Fuksas, Elena Salmistraro, Fabio Novembre, Giulio Cappellini, Job Smeets (Studio Job), Luca Nichetto, Maarten Baas, Marcel Wanders, Mario Cucinella, Matteo Thun, Michele De Lucchi, Paola Antonelli, Paola Navone, Piero Lissoni, Tokujin Yoshioka, a tanti altri ancora…

 

Atteso da un anno ma ritardato a causa della pandemia, esce finalmente  il libro che ripercorre la nascita del primo hub multiculturale di Milano, il Superstudio Più di via Tortona, e dell’evento più importante della città, la Design Week che proprio da qui ha preso il via.
Il libro 2000/2020 DESIGN SUPER SHOW di Gisella Borioli con il concept grafico di Flavio Lucchini ripercorre i vent’anni di innovative esposizioni di design con 520 pagine, 750 immagini, 70 incontri con i grandi protagonisti dell’architettura e del design che sono passati dal Superstudio. Un diario non-cronologico della creatività e delle emozioni che non è solo la testimonianza di come sia cambiata l’architettura, il design, il mondo del progetto, ma di come si è trasformata la città tutta grazie alle intelligenze, anche internazionali, che hanno dato il loro contributo.
 
Sono passati tutti dal Superstudio, i grandi brand dell’arredo e della tecnologia applicata, gli archistar e i giovani talenti, le start up e i paesi emergenti, in un mix democratico che guardava alla ricerca e alla qualità.  Il libro racconta la passione per il mondo del design attraverso interviste esclusive e immagini d’archivio di esposizioni innovative, allestimenti spettacolari e oggetti iconici attraverso cui ripercorrere il cammino della trasformazione del mondo che ci circonda. Superstudio è stato infatti precursore e simbolo della metamorfosi del design contemporaneo e della sua rappresentazione, dalla proposta di una formula espositiva totalmente diversa (“meno fiera, più museo”), al cambiamento stesso del quartiere attraverso un Fuorisalone diffuso poi a tutta la città, aperto al pubblico come fatto emozionale, culturale, formativo, interattivo e a volte anche ludico.
 
Ma non solo: è al Superstudio che ha avuto luogo in primis la trasformazione dell’oggetto fisico in progetto cultural/emozionale, capace di risvegliare i sentimenti e aprire orizzonti di futuro. Al di là dell’oggetto, che resta il punto di partenza, il nuovo design si racconta attraverso tecnologia, performance, esperienze interattive. In vent’anni si è smaterializzato ed è diventato emozione, idea, visione, scienza, tecnologia, cultura, emozioni, show.
 
Il libro si può richiedere a Superstudio scrivendo a info@superstudiogroup.com
 
La versione digitale è invece disponibile su https://issuu.com/superstudiogroup/docs/libro_issuu

 

  

DESIGN SUPER SHOW